8. 1. 2020

Tutti hanno il diritto di avere figli

Mi chiamo Markéta e vorrei condividere con voi il mio percorso di ovodonazione presso la Clinica di fecondazione assistita di Zlín.


Sono la mamma di una bellissima bambina di 3 anni, sono rimasta incinta senza problemi, e ho sempre dato per scontato la possibilità  di avere un bambino fino a quando mia sorella ha iniziato a risolvere i propri problemi di infertilità. Nessuno può entrare in empatia con la psiche di una donna che scopre di non poter avere figli. I suoi problemi hanno colpito tutta la nostra famiglia e tutti abbiamo cercato di sostenere mia sorella nel suo percorso per avere un bambino. È stato l'impulso principale per donare i miei ovociti. Una mia amica mi ha dato alcune informazioni su questa possibilità.  Ho incontrato alcuni di loro che hanno fatto diversi cicli di ovodonazione alla Clinica di fecondazione assistita di Zlín e la loro esperienza mi ha convinto che avrei potuto farlo. I miei amici mi hanno rassicurato sul fatto che nella clinica di Zlín i medici e le infermiere sono molto gentili e non c´é motivo di preoccuparsi. Quando mi sono sentita pronta, ho rapidamente compilato un semplice modulo sul sito web, l'ho inviato e ho avuto la straordinaria sensazione di farlo, di poter aiutare. Poco dopo, sono stata contattata da una coordinatrice per le donatrici di ovociti  è ci siamo messe d'accordo per il primo consulto con il medico. Sapevo che la donazione é anonima e, perciò, non avrei aiutato direttamente mia sorella, ma sentivo che era il modo giusto per dare a qualcuno la speranza di provare quella sensazione unica di diventare mamma. In clinica,  tutti sono stati gentilissimi, la dottoressa mi ha spiegato cosa mi aspetta e le infermiere e mi hanno spiegato l'intero processo di applicazione dei farmaci. Ho esitato un po ' a immaginare che avrei dovuto farmi delle punture ma poi ho pensato che se altri lo hanno fatto, posso farlo anch'io. e in realtà non é stato cosi difficile. Non ero affatto preoccupata per la donazione stessa perché conoscevo già l'ambiente della clinica,e il team di era composto da persone esperte che mi hanno dato fiducia. Ho lasciato la clinica con la bella sensazione di aver aiutato qualcuno, ma anche con il fatto che so di essere sana perché ho imparato molto sulla mia salute grazie alla donazione.