9. 9. 2021

Ovulazione

Ovulazione

Ovulazione – girono G, che ogni mese si rivolge a più di una coppia che desidera il concepimento

 

L'ovulazione è il momento in cui un uovo maturo viene rilasciato dall'ovaio. Durante l'ovulazione, la parete dell'ovaio si rompe nell'arco del follicolo e l'uovo viene espulso con liquido follicolare. Se incontra lo sperma durante questo viaggio, può essere fecondato.

Dopo l'ovulazione, l'ovulo può essere fecondato in un intervallo di meno di 24 ore, lo sperma nel corpo di una donna può mantenere la sua capacità fecondante per 3-5 giorni. Questo sono i giorni fertili di una donna.

 

Le ovaie sono l'organo della coppia sessuale femminile, situato su entrambi i lati del bacino. I follicoli sono piccole sacche, chiaramente visibili agli ultrasuoni. Hanno una forma sferica, si trovano nella corteccia delle ovaie e garantiscono il corretto sviluppo e maturazione delle uova.

 

Il ciclo ovarico è il processo mediante il quale nella corteccia ovarica avvengono la crescita del follicolo, l'ovulazione e la produzione di ormoni importanti per l'impianto dell'embrione e lo sviluppo della gravidanza. Per avere un'idea della funzione del ciclo mestruale, è necessario confermare se si verifica l'ovulazione. In ambiente domestico, una donna può verificare la data dell'ovulazione mediante test di ovulazione, misurando la temperatura basale, monitorando il muco cervicale o percependo dolore al basso ventre. L'impulso di base per l'ovulazione è un forte aumento del livello di ormone luteinizzante (LH) a metà del ciclo mestruale. Pertanto, i test di ovulazione rispondono all'LH, che appare nelle urine circa 24-48 ore prima dell'ovulazione.

Nell'ambulatorio ginecologico, l'ovulazione è più spesso verificata dall'esame vaginale ad ultrasuoni. Durante l'esame, il medico si concentra, tra le altre cose, sui disturbi dell'ovulazione. L'esame del profilo ormonale all'inizio del ciclo mestruale esclude la sindrome da insufficienza ovarica prematura, la sindrome dell'ovaio policistico, l'iperprolattinemia, l'insufficienza ipotalamo-ipofisaria, la disfunzione tiroidea. Esamina anche i livelli di anticorpi nel sangue. È importante determinare il livello dell'ormone antimulleriano (AMH) nel sangue, i cui livelli sierici corrispondono bene all'apporto di uova nelle ovaie.

 

Le manifestazioni cliniche dei disturbi ovulatori includono irregolarità del ciclo mestruale, il più delle volte "cicli lunghi", cicli mestruali irregolari, scomparsa del sanguinamento nelle donne in età fertile, aumento dei capelli, obesità, acne.

 

I compiti principali del trattamento sono garantire l'ovulazione e supportare la fase luteale. La stimolazione ovarica viene eseguita con farmaci (antiestrogeni, gonadotropine), che aumentano i livelli di ormone follicolo-stimolante (FSH) nel sangue. Colpisce lo sviluppo dei follicoli. L'induzione dell'ovulazione è assicurata dall'applicazione di coriogonadotropina / Ovitrelle inj. E il più delle volte usiamo progestinici vaginali per supportare la fase luteale. Con le tecniche di riproduzione assistita aumenta la necessità di stimolare un numero maggiore di follicoli (iperstimolazione ovarica controllata).

Nell'insufficienza ovarica, il trattamento consiste nell'accettare l'ovulo donato.


Utilizziamo i cookie

Utilizziamo i cookies per analizzare il traffico, ricordare le preferenze e migliorare l'usabilità del sito web. Per dare il Suo consenso clicca sul "Accetto".

Impostazione Acetto

E possibile di rifiutare il consenso in qualsiasi momento.